fbpx

Newwave Media srl

mestre-24feb-036

Tutti gli artisti che animeranno il centro di Mestre durante la giornata del 3 marzo a partire dalle ore 16:

Can Bagnato
“Lirico Sofa”
La grande Tea della Tresibonda e il suo servitore sono in tournée per reinterpretare in chiave comica i grandi classici: Rossini, Mozart, Bizet… nessun compositore è al sicuro con Tea e Toto nei paraggi! Clown musicale, slapstick, una scenografia che si anima, e tanta interazione con il pubblico.

Leonardo Varriale
“PopitipoP”
PopitipoP, personaggio palindromo preparato a perdere, a inciampare, a rotolare, rialzarsi, giocare e declamare versi che iniziano così come finiscono: “Essa m’è leggera ma regge le masse.” Performance itinerante di clown, giocoleria ed equilibrismi con oggetti non convenzionali.

Ciclocomici
Gambeinspalla Teatro

“Il sogno”
Se pensate di aver visto tutto, fermatevi a guardare questo!
Uno spettacolo unico nel suo genere vi incanterà con la sua poesia e comicità
Un carretto d’altri tempi, uno strano attore, mimo, clown, vi mostrerà il suo mondo attraverso un viaggio dal sapore “antico”, confuso tra sogno e realtà, romanticismo e comicità

 El Bechin
“Horror Puppet”
Clown dalle storie macabre ma esilaranti, El Bechin, riesce a dar vita a scheletrici burattini d’oltretomba. Una commedia ricca di buffonerie o una danza dalle coreografie raccapriccianti?

Chiara Trevisan
“Il Circo di Pulci di Valentino”
In catalogo numeri arditi, impressionanti, unici nell’universo circense, pronti per la scelta dello spettacolo al quale voi soli assisterete. Uno alla volta, spingete lo sguardo nella scatola magica, spalancate le orecchie e l’immaginazione per un momento unico, privato ed esclusivo. Pochi minuti all’interno della pista di Circo più piccola del mondo vi lasceranno a bocca aperta pronti per sospirare: “Ancora!!!”

Chien Barbù Mal Rasè
“La straordinaria avventura della trenonave”
A bordo della mirabolante TrenoNave, Capitan Legnano ed il furbo Jok vi guideranno nell’inospitale regione di Yellonia. Attraverserete le vertiginose cascate Yellow Falls sfidando gli indigeni elasticoni e il potente, temibile Kthul per poter mettere le mani sul magnifico Thok’apì!

Circateatro
“La discesa dei Vichinghini”
Ritorna con furia e terrore, l’epoca Vichinga, o meglio Vichinghina… Ultimi discendenti di quei guerrieri norreni, originari della Scandinavia e della Danimarca, che a bordo di navi fecero scorrerie sulle coste delle isole britanniche, della Francia e di altre parti d’Europa fra la fine dell’VIII e l’XI secolo, i Vichinghini stanno per approdare in villaggi e castelli creando scompiglio proprio come i loro predecessori.

Geo
“Circo Fungo”
Ormai spunta in ogni città, piazza, festa! Tutti parlano del Circo Fungo, il primo spettacolo-laboratorio di giocoleria itinerante per grandi e piccini. Una pista da circo, 6 valigie, 9 tipi di attrezzi, più di 150 strumenti, numeri incredibili, sfide di abilità, giochi di gruppo… all’ombra di un fungo gigante! Tutti i grandi classici della giocoleria presentati in un unico spettacolo da Geo il giocoliere, che aspettano solo di essere provati. Tanto divertimento e tanta musica!

Dottor Stok
“Sperimentazioni analogiche”
Il Dottor Stok, astruso scienziato con Nina, il suo alchemico trabiccolo porta in scena e nelle piazze il suo grande esperimento. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Numero dopo numero il pubblico assiste stupefatto e divertito alla metamorfosi di Nina (il carretto) che diventa un grande marchingegno a effetto domino. Nello spettacolo si utilizzano tecniche del teatro di figura, giocoleria e manipolazione di oggetti bizzarri: cuscini, coperchi, pentole, mestoli e catapulte! Comicità coinvolgente, oggetti che prendono letteralmente vita e fantasia sono gli ingredienti che rendono il tutto altamente inusuale!

Edoardo Nardin
“Barba Fantasy Show”
Barba Fantasy Show è uno spettacolo imprevedibile che si trasforma e a seconda dell’estro dell’attore-pittore-giocoliere-clown, l’elegante personaggio di rosso vestito che fa vivere la scena. Un irriverente e poetico omino dagli occhi piccoli, che si nasconde dietro a una pesante barba, fantastica e fantasiosa, che diventa maschera e fonte d’ispirazione per ogni gioco scenico e idea.

Giacomino
“Lunari o di altri mondi”
Personaggi bizzarri provenienti da galassie lontane lontane da noi si muovono tra il pubblico, meravigliandolo e divertendolo. Potrebbero donarvi una caramella tipica del loro pianeta, oppure invitarvi a giocare con loro.
Siete pronti per strani e strabilianti incontri?

Grande Cantagiro Barattoli
“Teatrini Viaggianti”
Il Grande Cantagiro Barattoli ha scelto le strade e le piazze d’Europa come cornice per i propri spettacoli, sempre in viaggio, a tramandare l’antica tradizione del musicista ambulante con le sue marionette danzanti, alla ricerca di nuovi angoli di strada dove portare meraviglia. I nostri canti e le nostre melodie raccontano di sbornie, d’amore, di emigrazione, sono musiche tradizionali da noi arrangiate e personalizzate, sostenute da ritmi incalzanti e ballerecci. Canti di Francia e di Spagna, canti d’Irlanda e del sud Italia, e cori pirateschi!

Gunter Rieber –Artklamauk
“Gunteria Street Show”
Dalla precisione di un orologio svizzero alla follia del mondo di Alice. “Gunteria” è uno spazio surreale nel quale parlano le gag, il mimo, il clown, il giocoliere, l’illusionista persino l’equilibrista. Nelle mani di Gunter, oggetti quotidiani come una scopa, una sedia, dei piatti, dei fiori e perfino la carta igienica diventano parte di un mondo magico e rendono la vita di tutti i giorni simile ad uno stralunato paese delle meraviglie… e chi ha detto che il buon jazz si suona solo a New Orleans?

Kalofen
“Il Minotauro”
Il Minotauro vive in assoluta solitudine, vede qualcuno soltanto una volta ogni sette anni: i giovani che gli vengono offerti in sacrificio. Questo racconta il mito e questo accade da sempre… a meno che un giorno il Minotauro non decida di uscire dal labirinto per scoprire il mondo. È normale che sia spaesato e curioso. Un po’ troppo, a dire il vero…

Morks
“Un amore da incubo”
Dopo aver ristabilito l’ordine naturale degli eventi, tornano nel nostro mondo per concedersi una luna di miele. Ne approfitteranno per spaventare chiunque li incontri oppure sono solo alla ricerca di un’altra festa da importare nella loro città?

Pietro Olla 
“Prof Pietrosky e il coniglio nel cappello”
Spettacolo di giocoleria equilibrismo tra didattica divertente e risate interessanti Prof. Pietrosky, docente emerito di fisica del gioco presso l’Università del Divertimento, insegue il sogno di trovare la formula per togliere un coniglio dal suo cappello. Per fare questo dovrà viaggiare con la bicicletta e con una valigia piena di cose strane e colorate, che userà per superare tre prove: una prova di geometria “trovare le parabole e conservarle con cura”, una di astronomia “rovesciare il mondo tenendolo su un dito” e l’ultima di anatomia “giocare con un bambino sopra un tavolo umano.

Pink Mary
“S.vamp.ita”
Uno spazio aereo disegnato in modo del tutto originale. Donna che, almeno per una volta, ha l’intenzione di essere sexy, di conquistare e sedurre chiunque! Ci riuscirà? Femme fatale o “s.VAMP.ita”? Dissacrante, divertente, diversamente sexy. Virtuosismi a terra e in aria, comicità, interazioni ed energia… E soprattutto tanto tanto rosa!

Teatro Moro
“KAFSHЁ”
E’ una scultura cinetica, linee di acciaio in lentissimo movimento create per viaggiare verso l’infinito e negli universi paralleli del tempo degli spazi. Vive di una sua vita ma abbraccia tutti gli spettatori.

Acqualta Teatro
“Silver Lunar Men”
Animazione itinerante su trampoli (tradizionali e a molle) con musica in sottofondo. Creature Lunari si nascondono tra la gente, hanno fare furtivo e intimidito, con corpi lucenti d’argento e strane armature che ricordano gli anelli di Saturno

Il Programma completo del Mestre Carnival Street Show – 4 marzo

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su “OK” per chiuderlo, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su questo link   Ok