mar 13 Feb

Cabaret Satie

Dalle 20:00 alle 22:00
Luogo: Palazzo Zenobio
Indirizzo: S. Croce, Fondamenta Soccorso, 2597 - Venezia, 30123 Italia (Indicazioni stradali)

“Geneviève de Brabant”: pantomima e canzoni di cabaret.

GENOVEFFA DI BRABANTE  [Gènevieve de Brabant]
(Versione pantomima) di Erik Satie
Regia di Adriano Iurissevich. Voce narrante, mimo, soprano, pianoforte.
CANZONI DI CABARET [Chansons di Caberet] Erik Satie
Canzoni e Musica per pianoforte di Erik Satie
Spettacoli ideati e promossi dall’Associazione Culturale Musica Venezia, diretta da Roberta Reeder, nello splendido Palazzo Zenobio, alle ore 20. Ingresso libero.

GENOVEFFA  DI BRABANTE
La versione della celebre storia di Genoveffa, ideata da Satie per marionette, in questa occasione è presentata con voce narrante, mimo, soprano e pianoforte. E’ stata composta da Satie durante la sua frequentazione al Cabaret, negli anni ‘90, con melodie semplici tipiche delle canzoni popolare. Pare che lo spartito di questa micro-opera sia stato ritrovato dietro il pianoforte di Satie dopo la sua morte; la prima esecuzione postuma ebbe luogo nel 1926.
CHANSON DI CABARET
In Cabaret Satie la soprano interpreta alcune fra le più belle canzoni del ciclo che l’autore compose mentre lavorava per il famoso Chat Noir di Parigi: Le Je te veux, Tendrement, Poudre d’or, La Diva de l’Empire.  Seguono altri brani per solo piano come Gymnopédie, eseguiti da Ramona Munteanu.

GENOVEFFA  DI BRABANTE. La Storia
 Il malvagio Golo, faccendiere di Sifredo, Duca di Barbante, è desideroso dell’amore di Genoveffa, moglie innocente del Duca. Dopo aver convinto Sifredo ad andare nel bosco a caccia di una cerva, Golo tenta invano di sedurre la duchessa. Per vendetta, Golo accusa Genoveffa di aver tradito il marito e ordina ai soldati di portarla nel bosco e decapitarla. Ma i soldati hanno pietà della povera duchessa e le risparmiano la vita. Abbandonata nel bosco, Genoveffa sopravvive grazie al latte di una giovane cerva. Durante la caccia Sifredo ritrova la moglie e, saputo dell’accaduto, risparmia la cerva. Al ritorno al castello con la moglie, il Duca inveisce contro Golo “Sei bruto, ribaldo e impostore. La lucente corona di re non è certo fatta per te” e ordina ai soldati di ucciderlo.
La nota leggenda, tema ricorrente anche nella pittura, appare in numerose versioni per musica: Haydn, ad esempio, scrisse una piccola opera per marionette su questo soggetto così come Robert Schumann nella sua opera Genoveva.

L’evento è a cura di Roberta Reeder con Adriano Iurissevich, regista; Davide Falbo, assistente regia; Anna Claudia Romeo, mimo-danzatrice; Carlotta Gomiero, soprano; Paolo Tosin, baritono; Ramona Munteanu, pianista; Sathya Nardelli e Tommaso Russi, attori.

Come raggiungere l'evento