Newwave Media srl

Informazioni_Venezia_EnjoyRespectVenezia

Anche il Carnevale di Venezia sostiene la campagna del Comune di Venezia #EnjoyRespectVenezia

Venezia è una città unica al mondo, sito UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità, e rappresenta un bene culturale e naturale di eccezionale valore che esige di essere preservato e trasmesso alle generazioni future. Per conservare la sua straordinaria bellezza e unicità, il suo eccezionale ambiente artistico e naturale e, al tempo stesso, non ostacolare lo sviluppo di altre attività sociali ed economiche, Venezia necessita di un turismo sostenibile e in armonia con la vita quotidiana dei residenti.
A tal fine, la Città di Venezia ha promosso, nel 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, #EnjoyRespectVenezia, una campagna di sensibilizzazione volta ad orientare i visitatori verso l’adozione di comportamenti rispettosi dell’ambiente, del paesaggio, delle bellezze artistiche nonché dell’identità di Venezia e dei suoi abitanti. L’obiettivo è accrescere la consapevolezza sulla necessità di trovare modalità di convivenza sostenibili tra turismo e residenti, diffondendo alcune indicazioni ad uso del viaggiatore, compatibili con il contesto e adeguati agli usi e delle tradizioni della città. Una serie di buone pratiche per il visitatore responsabile rappresentano infatti una sorta di vademecum di consigli, raccomandazioni e informazioni per diventare viaggiatori più consapevoli e godere appieno della specificità di una città urbanisticamente così diversa. A volte, sono vere e proprie informazioni pratiche, pubblicate on line per invitare i turisti a rispettare la città avvalendosi di personaggi noti al grande pubblico come testimonial.

Tutte le informazioni sulla campagna #EnjoyRespectVenezia

Pertanto andare alla scoperta di tesori nascosti della città nei luoghi meno frequentati, di esplorare le isole della laguna e la Venezia di terraferma, partecipando agli eventi diffusi in tutta la Città Metropolitana; assaggiare i prodotti locali e i piatti tipici della cucina veneziana, visitare le botteghe artigiane degli antichi mestieri ancora oggi esistenti a Venezia, acquistando solo prodotti originali, di prenotare visite con guide e accompagnatori turistici abilitati, capaci di trasmettere la storia millenaria di Venezia sono i consigli suggeriti per poter vivere un’esperienza autentica a Venezia.

Ma, oltre ai suggerimenti turistici e culturali, vengono fornite anche informazioni di natura pratica.

Per non intralciare la viabilità pedonale, si richiede di camminare alla propria destra, di non sostare sui ponti, e non condurre cicli in centro storico, neppure a mano. Si indicano i giardini pubblici per pause e ristoro, vietando di servirsi di monumenti, scalini di chiese, ponti, pozzi, le rive quali aree pic-nic, tanto meno nell’area di Piazza San Marco (in particolare, lungo i portici e i gradini delle Procuratie Nuove, dell’Ala Napoleonica e della Libreria Sansoviniana, nella Piazzetta dei Leoncini, lungo il Porticato di Palazzo Ducale, nella Piazzetta San Marco e sul molo) in quanto sito monumentale.

Ma Venezia è tutta città d’arte e come tale richiede rispetto e decoro: non è consentito pertanto il bivacco o il campeggio in tutta la Città di Venezia, né l’abbandono sul suolo pubblico di carte, barattoli, bottiglie e qualsiasi tipo di rifiuto solido o liquido, né imbrattare monumenti e abitazioni con scritte, disegni o lucchetti, e neppure dar da mangiare ai colombi; altresì, è necessario fare la raccolta differenziata, se si alloggia in appartamento, ed essere decorosi nell’aspetto e nei comportamenti non circolando in tenuta balneare e a torso nudo, e non tuffandosi o bagnandosi in rii e canali pubblici o in Bacino San Marco, anche per ragioni di incolumità personale e di pubblica sicurezza. Venezia dispone a poca distanza dal centro storico di un accesso al mare dalle spiagge del Lido e di Pellestrina.

Infine per poter godere appieno della città ed usufruire al meglio dei suoi servizi, si consiglia di pianificare il proprio viaggio e soggiorno a Venezia in momenti dell’anno di minor afflusso: sempre online è disponibile un calendario con la previsione giorno per giorno del numero di visitatori attesi in Città (il cosiddetto Bollettino del Turista).

In base al vigente Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Venezia, la violazione di alcuni divieti prevede anche la possibilità di applicare ai trasgressori sanzioni amministrative, comprese tra i 25 e i 500 euro, a rispetto delle norme igienico-sanitarie e a maggior tutela del decoro urbano e paesaggistico della Città.

Utilizzando questo sito web si acconsente all'utilizzo di cookies in conformità alla nostra politica sui cookies   Ok