fbpx

Newwave Media srl

mestre-24feb-034

Tutti gli artisti che animeranno il centro di Mestre durante la giornata del 5 marzo a partire dalle ore 16:

ARTE DIFFUSA

Can Bagnato
“Sofa en voyage”
La grande Tea della Tresibonda e il suo servitore sono in tournée per reinterpretare in chiave comica i grandi classici: Rossini, Mozart, Bizet… nessun compositore è al sicuro con Tea e Toto nei paraggi! Clown musicale, slapstick, una scenografia che si anima, e tanta interazione con il pubblico.

Can Bagnato
“Back Pack”
Spettacolo di teatro di strada, circo e slapstick. Un giovane artista di circo si sta esibendo con le sue specialità: roue cyr, sfera di equilibrio, giocoleria, ma un giovane viaggiatore entra nel suo spazio scenico disturbando lo spettacolo. Finiranno a giocolare con le valigie, picchiarsi incastrandosi nelle sedie e a sorpresa, concluderanno insieme lo spettacolo con una coreografia tra attrezzi di circo, danza e acrobazie.

Chiara Trevisan
“Il Circo di Pulci di Valentino”
In catalogo numeri arditi, impressionanti, unici nell’universo circense, pronti per la scelta dello spettacolo al quale voi soli assisterete. Uno alla volta, spingerete lo sguardo nella scatola magica, spalancate le orecchie e l’immaginazione per un momento unico, privato ed esclusivo. Pochi minuti all’interno della pista di Circo più piccola del mondo vi lasceranno a bocca aperta pronti per sospirare: “ancora!”.

Chien Barbù Mal Rasè
“La straordinaria avventura della trenonave”
A bordo della mirabolante TrenoNave, Capitan Legnano ed il furbo Jok vi guideranno nell’inospitale regione di Yellonia. Attraverserete le vertiginose cascate Yellow Falls, sfidando gli indigeni elasticoni e il potente, temibile Kthul per poter mettere le mani sul magnifico Thok’apì!

I Ciclocomici
Itineranti
Signori e signore, “I Ciclocomici”, tra i più famosi e spericolati artisti che parteciperanno alla gara senza regole -Fammi Ridere-, dove ogni espediente è consentito per conquistare il sorriso del nostro pubblico. Un manipolo di carretti e biciclette esclusive sfrecceranno davanti i vostri occhi. Questi pazzi, pazzi, pazzi comici della strada!

I 4 Elementi Teatro
“Olè”
Spettacolo adatto a tutti i tipi di pubblico! Perché Olè?
È una esclamazione di stupore che conoscono sia grandi che piccini… Uno spettacolo completamente trasportato in velocipede. Poche parole, molta musica, abilità di giocoleria ed equilibri di un Clown. Il tutto per cercare di coinvolgere il pubblico in un grande… OLÈ!

Otto il Bassotto
“Faccia di Gomma”
“Un uomo (beh… quasi… un bassotto!) ha trasformato il caucciù nella sua unica fonte di vita e ragion d’essere. Con una faccia di gomma e un cervello che gli rimbalza, ha creato numeri incredibili, oltre i limiti del possibile, all’insegna del motto: con i palloncini si può fare davvero qualsiasi cosa! Ma si tratterà solo del delirio di un pallone gonfiato, o della sensazionale scoperta di un gonfia-palloni?

Circateatro
“Gli Stramponauti”
Turisti spaziali, eroi di un mondo che deve ancora venire, questi 5 stramponauti (strani trampolieri navigatori spaziali) sono giunti sul nostro pianeta per un errore di calcolo… come bambini si stupiscono e si spaventano di ogni cosa. Ma da bravi turisti fotografano, osservano, assaggiano, cercano di conoscere gli autoctoni. Vagando per le strade e per le piazze, accompagnati da musica, suoni e luci coinvolgeranno grandi e bambini nel loro mondo e nel loro modo di vedere le cose attraverso giochi, sketch e momenti di spettacolo.

Dottor Stok
“Sperimentazioni analogiche”
Il Dottor Stok, astruso scienziato con Nina, il suo alchemico trabiccolo porta in scena e nelle piazze il suo grande esperimento. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Numero dopo numero il pubblico assiste stupefatto e divertito alla metamorfosi di Nina (il carretto) che diventa un grande marchingegno a effetto domino. Nello spettacolo si utilizzano tecniche del teatro di figura, giocoleria e manipolazione di oggetti bizzarri: cuscini, coperchi, pentole, mestoli e catapulte! Comicità coinvolgente, oggetti che prendono letteralmente vita e fantasia sono gli ingredienti che rendono il tutto altamente inusuale!

Silvia Martini 
“The Journey of the Best Wishes”
Spettacolo itinerante di interazione con il pubblico. Il personaggio è una piccionaia che attraverso i suoi piccioni viaggiatori fa scrivere ai curiosi che si avvicineranno una cartolina, verrà fornito loro un francobollo. Un piccione si incaricherà di volare all’indirizzo della cartolina portando il bel pensiero al destinatario. Uno spettacolo che continua anche dopo la performance, cioè al momento di ritrovare la cartolina nella buca delle lettere.

Giacomino
“Lunari o di altri mondi
Personaggi bizzarri provenienti da galassie lontane si muovono tra il pubblico, meravigliandolo e divertendolo. Potrebbero donarvi una caramella tipica del loro pianeta, oppure invitarvi a giocare con loro. Siete pronti per strani e strabilianti incontri?

Grande Cantagiro Barattoli
“Teatrini Viaggianti”
Il Grande Cantagiro Barattoli ha scelto le strade e le piazze d’Europa come cornice per i propri spettacoli, sempre in viaggio, a tramandare l’antica tradizione del musicista ambulante con le sue marionette danzanti, alla ricerca di nuovi angoli di strada dove portare meraviglia. I nostri canti e le nostre melodie raccontano di sbornie, d’amore, di emigrazione, sono musiche tradizionali da noi arrangiate e personalizzate, sostenute da ritmi incalzanti e ballerecci. Canti di Francia e di Spagna, canti d’Irlanda e del sud Italia, e cori pirateschi!

Gunter Rieber – Artklamauk
Itinerante
“Don worry brum brum”
Un personaggio tutto ingessato, crea curiosi contesti in un’alternanza di situazioni bizzarre, gag e tante, tante mani! Ma quante ne ha? Riscosso il premio dell’assicurazione, eccolo sulla sua sedia a rotelle a motore! Un personaggio assurdo e sempre bloccato nella sua calotta di gesso, adesso si sposta col suo mezzo creando paradossali e stralunati momenti di grande comicità e stupore. Uno spettacolo mobile frizzante e dinamico, fuori dall’ordinario.

Mabo Band
La Brass Band italiana che vanta i maggiori tentativi d’imitazione. Vent’anni sui palcoscenici, nelle piazze, nelle tv e nel cuore di tutto il mondo!

Morks
“Alien Family”
The Aliens family sono appena atterrati sul nostro pianeta. Spaesati e incuriositi giungono in pace. Adorano ballare, ridere e apprendono molto rapidamente
il linguaggio umano. Con loro uno strano animale da compagnia.
Una vacanza extragalattica per imparare le strane abitudini del pianeta Terra

Pink Mary
“S.vamp.ita”
Spettacolo di acrobatica aerea e clownerie. Uno spazio aereo disegnato in modo del tutto originale. Donna che, almeno per una volta, ha l’intenzione di essere sexy, di conquistare e sedurre chiunque! Ci riuscirà? Femme fatale o “s.VAMP.ita”? Dissacrante, divertente, diversamente sexy. Virtuosismi a terra e in aria, comicità, interazioni ed energia… E soprattutto tanto tanto Rosa!

Teatro Moro
“HËNË”
Ogni viaggiatore sceglie il suo mezzo e il suo stile di viaggio. HËNË ha scelto l’aria come elemento, il vento come energia e l’altezza per sovrastare qualunque difficoltà. Ma non sarà l’altezza ad impedirgli di scendere fra la gente e farla giocare con l’aria!

Mario Levis
“L’albero che suona la sega”
“L’albero che suona la sega” è la storia raccontata da un albero.
Un’immagine, una canzone, una performance musicale di un albero che,
unendo l’immagine onirica di sé alle note che compone, incanta raccontando un paradosso.

Edoardo Nardin
“Barba Fantasy Show”
“Barba Fantasy Show” è uno spettacolo imprevedibile. A seconda dell’estro dell’attore-pittore-giocoliere-clown, l’elegante personaggio di rosso vestito si trasforma in scena. Un irriverente e poetico omino dagli occhi piccoli  si nasconde dietro ad una pesante barba, fantastica e fantasiosa, che diventa maschera e fonte d’ispirazione per ogni gioco scenico e idea.

Il Programma completo del Mestre Carnival Street Show – 5 marzo

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di altri siti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Accedendo ad un qualunque elemento sottostante questo banner o cliccando su “OK” per chiuderlo, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su questo link   Ok